Ornella Auzino, quando il lusso trionfa sull’illegalità